Minestrone – Vegetable soup

Minestrone soup – Katrin Morenz CC BY-SA 2.0

From Wikipedia, the free encyclopedia.
Minestrone is a soup in broth with vegetables and legumes that can be enriched with pasta or rice.

How to make Minestrone

Among the most common ingredients are beans, onions, carrots, celery, potatoes, and tomatoes. Minestrone is a dish that varies according to the region and the season, made of many variations. Therefore it is impossible to define a univocal recipe. A generic preparation includes making a soffritto of onion and carrots, which are then added to the chosen vegetables, cut into more or less thin pieces, and finally added water or broth at the boiling point; liquid vegetables will then cook on low flame. It is often enriched with grated Parmesan cheese before being served at the table.
Ingredients, method of preparation, consistency, and even the way to consume it vary according to the tradition of the place where the different recipes were born. One of the most famous variants is minestrone alla Genovese, which requires pesto before being served at the table.

History

Traditionally minestrone was prepared with the vegetables available in the kitchen, allowing to consume even those not very fresh, but especially those not digestible without long cooking. Thus, it was considered one of the poor dishes par excellence, typical of the Italian peasant cuisine. With the evolution of the economic situation and eating habits, however, it has become a dish appreciated in other social environments and sometimes proposed by the most refined restaurants.
The word minestrone is also used in a symbolic way to indicate a group of different and unordered things, such as: “That television program is a minestrone of news and services.”

Frozen minestrone

The set of vegetables cleaned and cut for minestrone preparation, raw and unseasoned, is also sold as a frozen product. The advantage is in the rapidity of preparation, but compared to minestrone prepared from fresh vegetables, the one made of frozen vegetables is generally considered less good.

In mass culture

Giorgio Gaber in his song Destra-Sinistra (1994) compares minestrone with minestrina soup stating that Una bella minestrina è di destra / minestrone is always of the left.

International variants
Ecuadorian Menestrón

It is a soup made with beans or lentils accompanied by potatoes, noodles, macaroni, onions, tomatoes, and peppers and garnished with basil and oregano. Usually eaten for lunch.

Peruvian Menestrón.

It is made with thick pasta, meat, cabbage, carrot, onion, garlic, basil, and grated cheese, to which typically Peruvian ingredients such as corn, beans, and white potatoes, among others, have been added.

Venezuelan menestrón

Made with dried peas cooked in broth, it usually results in a thick soup containing vegetables (carrots, potatoes, green beans), small pasta or rice, meat products (diced smoked ham, smoked pork chop, boned and cut into pieces, smoked bacon, sausages). Other ingredients such as tender peas, chickpeas, corn kernels are also used from time to time. In some Venezuelan homes, it uses red beans.

ITALIANO

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
Il minestrone è una minestra in brodo con verdure e legumi che può essere arricchita da pasta o riso.

Preparazione

Fra gli ingredienti più comuni ci sono fagioli, cipolle, carote, sedano, patate e pomodori. Il minestrone è un piatto che varia a seconda della regione e della stagione e si declina in molte variazioni rendendo impossibile definirne univocamente la ricetta. Una generica preparazione prevede la realizzazione di un soffritto di cipolla e carote a cui vanno unite in seguito le verdure scelte, tagliate a pezzi più o meno fini e a cui va aggiunta infine acqua o brodo a ebollizione, liquido nel quale le verdure poi cuoceranno a fuoco lento. Viene spesso arricchito con parmigiano grattugiato prima di essere servito in tavola.
Ingredienti, metodo di preparazione, consistenza e perfino il modo di consumarlo variano a seconda della tradizione del luogo nel quale le differenti ricette sono nate. Una delle varianti più famose è il minestrone alla genovese che prevede l’aggiunta del pesto prima di servirlo in tavola.

Storia

Tradizionalmente il minestrone veniva preparato con le verdure disponibili in cucina al momento, permettendo di consumare anche quelle non freschissime, ma specialmente quelle poco digeribili senza una lunga cottura. Per questo era considerato uno dei piatti poveri per eccellenza, tipico della cucina contadina italiana. Con l’evolversi della situazione economica e delle abitudini alimentari è però con il tempo diventato un piatto apprezzato anche in altri ambienti sociali e proposto a volte anche dalla ristorazione più ricercata.
La parola minestrone è anche usata in modo figurato per indicare un insieme di cose differenti e poco ordinate, come ad esempio: “Quel programma televisivo è un minestrone di notizie e servizi”.

Minestrone surgelato

L’insieme delle verdure pulite e tagliate per la preparazione del minestrone, crude e non condite viene anche venduto come prodotto surgelato. Il vantaggio sta nella rapidità di preparazione, ma rispetto al minestrone preparato a partire da verdure fresche quello fatto di verdure congelate viene in genere considerato meno buono.

Nella cultura di massa

Giorgio Gaber nella sua canzone Destra-Sinistra (1994) paragona il minestrone con la minestrina affermando che Una bella minestrina è di destra / il minestrone è sempre di sinistra.

Varianti internazionali

Menestrón ecuadoriano

È una zuppa fatta con fagioli o lenticchie accompagnate da patate, tagliatelle, maccheroni, cipolle, pomodori e peperoni e guarnita con basilico e origano. Di solito si mangia a pranzo.

Menestrón peruviano

È fatto con pasta spessa, carne, cavolo, carota, cipolla, aglio, basilico e formaggio grattugiato, ai quali sono stati aggiunti ingredienti tipicamente peruviani come, tra gli altri, mais, fagioli e patate bianche.

Menestrón venezuelano

È fatto con piselli secchi cotti in brodo. Di solito si ottiene una zuppa densa che contiene verdure (carote, patate, fagiolini), pasta piccola o riso e prodotti a base di carne (prosciutto a dadini affumicato, braciola di maiale affumicata, disossata e tagliata a pezzi, pancetta affumicata, salsicce). Di tanto in tanto vengono usati anche altri ingredienti come i piselli teneri, ceci, chicchi di granturco. In alcune case venezuelane è fatto con fagioli rossi.