Cuddura cull’ova – Cuddura with eggs

Cuddura cull’ova – Rmax75 CC BY-SA 3.0

Wikibooks, free manuals, and textbooks.
The cuddura (from the greek kulloura, which means “crown”) is a donut. In ancient times it was produced by shepherds or travelers who put it in the stick or the arm and carried it with them in their movements.

Cuddura cull’ova

The cuddura cu l’ova (in Italian “cuddura with eggs”) is an Easter sweet, especially for Easter Monday. It is a decorative cookie made of flour, typical of southern Italy, especially of Sicily. It has a boiled egg in the center baked in the oven, also called pani cu’ l’ovu (“bread with egg”) in the Palermo area or aceddu cu’ l’ova (“bird with eggs”). In Catania, it has a correspondent in the orthodox Easter cakes, characterized by a pandolce on which is laid an egg baked in the oven. It is of ancient origin and linked to the egg’s use during the Easter rites, handed down by the peasant tradition and considered for a long time the Easter cake of the poor, then revalued for its easy realization and the possible variants. The girls prepared a very similar recipe for the fiancés, demonstrating their love, shaping it in the shape of a heart.

Ingredients

For 6 people:

1 kg of flour
300 g of sugar
200 g of lard
10 g of baking powder
several eggs
½ l milk
a sachet of vanillin.

How to make Cuddura cull’ova

Pour the flour onto the pastry board in a heap. Put in the center four shelled eggs, sugar, lard, yeast, and vanillin.
By adding the warm milk a little at a time, Knead then roll out the dough to a thickness of 1 cm.
Prepare a dove-shaped card (or as many cards as will hold at least two eggs); cut the dough into shape.
Arrange a row of hard-boiled eggs in the center (3 to 6 for the large dove). Tie them with a strip of dough, brush with beaten egg.
Bake at 200° for about 35 minutes, until colored.

ITALIANO

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
La cuddura (dal greco kulloura che significa “corona”) è una ciambella. Nell’antichità era prodotta da pastori o viandanti i quali la infilavano nel bastone o nel braccio e portavano seco nei loro spostamenti.

Cuddura cull’ova

La cuddura cu l’ova (in italiano “cuddura con le uova”), è un dolce pasquale (consumato in particolare a Pasquetta) a base di farina tipico dell’Italia meridionale e soprattutto della Sicilia; è un biscotto decorativo con un uovo sodo al centro cotto al forno, detta anche pani cu’ l’ovu (“pane con l’uovo”) nel palermitano o aceddu cu’ l’ova (“uccello con le uova”) a Catania; esso ha un corrispondente nei dolci pasquali ortodossi, caratterizzati da un pandolce su cui è adagiato un uovo cotto al forno; è di antica origine e legato all’uso dell’uovo durante i riti pasquali, tramandato dalla tradizione contadina e considerato per molto tempo il dolce pasquale dei poveri, poi rivalutato per la sua facile realizzazione e per le possibili varianti realizzabili (una ricetta molto simile era preparata dalle ragazze per i fidanzati, a dimostrazione del loro amore, sagomandola a forma di cuore).

Ingredienti

Per 6 persone:

  • 1 kg di farina
  • 300 g di zucchero
  • 200 g di strutto
  • 10 g di lievito in polvere
  • varie uova
  • ½ l di latte
  • una bustina di vanillina.

Preparazione

  1. Versare sulla spianatoia la farina a fontana. Mettere al centro quattro uova sgusciate, lo zucchero, lo strutto, il lievito e la vanillina.
  2. Impastare aggiungendo poco alla volta il latte tiepido, poi stendere la pasta allo spessore di 1 cm.
  3. Preparare un cartoncino a forma di colomba (o tanti cartoncini da poter contenere almeno due uova); ritagliare la pasta in forma.
  4. Al centro disporre una fila di uova sode (da 3 a 6 per la colomba grande). Legarle con una striscia di pasta, pennellarle con uovo sbattuto.
  5. Cuocere in forno a 200° circa 35 minuti, fino a far colorire.